top of page

๐‘จ๐’•๐’•๐’†๐’”๐’‚

ยฆ๐ŸŒนยฆ

Sei lรฌ.

๐„๐ง๐ญ๐ซ๐ข in una clinica o in un centro riabilitativo e ti guardi attorno.

๐€๐ฌ๐ฉ๐ž๐ญ๐ญ๐ข il tuo turno, con la speranza che ogni volta sia quella in cui ti diranno "oggi sei migliorata, a breve ti rimetterai in piedi".

Sei in attesa. Ti chiamano. Entri in quella saletta dove vedi lettini, macchinari, strumenti che userai per poterti riprendere.

Entra il medico, ti comincia a dire cosa fare.

๐ˆ๐ง๐ข๐ณ๐ข a compiere un movimento che continui a svolgere nonostante il dolore atroce.

๐‚๐ž๐ซ๐œ๐ก๐ข di piegare quell'arto, ma non risponde ai comandi.

Nonostante ciรฒ, la volontร  รจ piรน forte e la forza della mente sovrasta quella del corpo.

Ti ๐Ÿ๐จ๐œ๐š๐ฅ๐ข๐ณ๐ณ๐ข sul dopo, sui tuoi sogni, su ciรฒ che potrai riuscire a fare di nuovo...

e allora ๐œ๐จ๐ง๐ญ๐ข๐ง๐ฎ๐ข, perchรฉ sai che anche questa volta tornerai a stare bene, a sorridere, a camminare, ad uscire, a ballare, ad andare in palestra a sollevare quella pressa da 200 kg.

๐๐จ๐ง ๐ฆ๐จ๐ฅ๐ฅ๐ข, perchรฉ sai che non te lo perdoneresti mai.

Il dolore ti attraversa le membra, ma non importa.

Tu continui a compiere il movimento che ti รจ stato comandato, perchรฉ vedi la Luce. รˆ lรฌ. Ti aspetta. Ancora una volta.

๐“๐จ๐ซ๐ง๐ข a casa e ogni giorno esegui i tuoi esercizi sperando di stare meglio il prima possibile.

๐“๐ข ๐š๐›๐›๐š๐ญ๐ญ๐ข vedendo che non riesci ancora a muoverti.

๐๐š๐ฌ๐ฌ๐ข alla riabilitazione in acqua e ti sembra quasi di essere tornata a poterti muovere perchรฉ il "peso" della gravitร  si affievolisce.

Poi ๐ž๐ฌ๐œ๐ข da lรฌ e le tue gambe tornano ad essere mattoni pesantissimi.

๐™๐จ๐ฉ๐ฉ๐ข๐œ๐ก๐ข, ti ๐ฌ๐œ๐ž๐ง๐๐จ๐ง๐จ ๐ฅ๐ž ๐ฅ๐š๐œ๐ซ๐ข๐ฆ๐ž...

Ma ancora una volta ๐ง๐จ๐ง ๐ญ๐ข ๐ฅ๐š๐ฌ๐œ๐ข ๐š๐ง๐๐š๐ซ๐ž.

Pensi che ๐œ๐ž ๐ฅ๐š ๐Ÿ๐š๐ซ๐š๐ข. Perchรฉ tu puoi fare tutto.

"๐’๐ž๐ข ๐ฎ๐ง๐š ๐ ๐ฎ๐ž๐ซ๐ซ๐ข๐ž๐ซ๐š", ti ripeti incessantemente...

"sono una guerriera", mi ripeto incessantemente...ogni giorno, ogni ora, ogni minuto, ogni secondo.

๐‘๐ข๐ฌ๐จ๐ซ๐ ๐ž๐ซรฒ ๐Ÿฆ‹๐ŸŒน.


Un'altra sfida รจ giunta in questa domenica di sole...mia nonna era appena uscita dall'ospedale...e mia zia ci รจ entrata.

Io ho una gamba che sembra non essere nemmeno piรน mia.

Passerร  tutto questo, lo so. Continuo a vederla quella luce, perchรฉ c'รจ e mi aspetta.


-Giulia, Akali Pavan

Commentaires


bottom of page