top of page

๐‘ซ๐’๐’•๐’•.๐’”๐’”๐’‚ ๐‘ฉ๐’Š๐’”

๐Ÿ๐Ÿ๐ŸŽ ๐ž ๐‹๐จ๐๐ž ๐๐ข๐ฌ-๐ƒ๐จ๐ญ๐ญ.๐ฌ๐ฌ๐š ๐ข๐ง ๐’๐œ๐ข๐ž๐ง๐ณ๐ž ๐๐ž๐๐š๐ ๐จ๐ ๐ข๐œ๐ก๐ž, ๐๐ž๐ฅ๐ฅ'๐„๐๐ฎ๐œ๐š๐ณ๐ข๐จ๐ง๐ž ๐๐ž๐ ๐ฅ๐ข ๐€๐๐ฎ๐ฅ๐ญ๐ข ๐ž ๐๐ž๐ฅ๐ฅ๐š ๐…๐จ๐ซ๐ฆ๐š๐ณ๐ข๐จ๐ง๐ž ๐‚๐จ๐ง๐ญ๐ข๐ง๐ฎ๐š

๐Ÿ๐Ÿ”.๐ŸŽ๐Ÿ•.๐Ÿ๐ŸŽ๐Ÿ๐Ÿ

Un primo ringraziamento va a tutti i docenti che mi hanno accompagnata durante questo percorso universitario perchรฉ ognuno di loro ha contribuito ad illuminare e spianare la strada che ho scelto di intraprendere ed esplorare prima nellโ€™ottobre 2018 conseguendo in due anni la Laurea Triennale in Scienze dellโ€™Educazione per Educatori e Formatori โ€“ io facente parte di questi ultimi โ€“ esattamente nel dicembre 2020, poi nellโ€™ottobre 2020 decidendo di continuare il mio viaggio verso il conseguimento di una Laurea Magistrale in Scienze Pedagogiche e Scienze dellโ€™Educazione degli Adulti e della Formazione Continua, che si concluderร  in soli nove mesi, nel luglio 2021.

Un grazie particolare al mio Relatore, il Professor Gilberto Scaramuzzo ed al mio Correlatore, il Professor Antonio Petagine, che si sono dimostrati pronti a ricoprire il ruolo di Tutor, ponendo le basi fondamentali per instaurare un rapporto di reciproca comprensione e fiducia che mi ha permesso di continuare a credere sempre in me stessa e perseguire lโ€™obiettivo prefissato.

Grazie al primo che, sin dal primo anno di studi triennali, ha saputo riconoscere ed alimentare la fiamma che da sempre arde dentro me, comprendendo a pieno chi fossi e cosa volessi e nutrendo, con valide operazioni, sia la mia forma artistica โ€“ scegliendomi come ballerina per la Compagnia Teatrale dellโ€™Universitร  Roma Tre โ€“ sia quella piรน prettamente intellettuale ed accademica. I due profili, perรฒ, si sono sempre intrecciati come in una danza relazionale, contribuendo allo sviluppo del mio pensiero critico-riflessivo tramite i continui stimoli forniti attraverso corsi erogati, video-conferenze, film, dibattiti e apertura totale allโ€™intendere ciรฒ che di autentico vibra e vive nellโ€™altro.

Grazie al secondo che mi ha orgogliosamente affiancata nel corso di questi nove mesi guidandomi sapientemente e con estrema cura e rigorositร , senza mai considerarmi solo una matricola o un numero, bensรฌ osservandomi quale persona in quanto tale, a 360 gradi.

Grazie ad entrambi per la stima che hanno sempre dimostrato di provare nei miei confronti e per aver accettato di lavorare con me in sinergia, al fine di realizzare un progetto di profonda entitร , che ha preso vita dalle mie esperienze personali divenendo unโ€™idea finalizzata a scrivere la mia Tesi di Laurea Triennale e che ha avuto modo di concretizzarsi ed essere esposta, allโ€™interno di questa Tesi di Laurea Magistrale.

Grazie ancora, per avermi aiutata a compiere decisioni piรน consapevoli con lo scopo di riuscire ad affrontare a testa alta le esigenti richieste di un mondo per me nuovo ma di cui sento di fare parte dal primo anno di Universitร .




Vorrei ringraziare ora, anche mio fratello ed i suoi occhi pieni di vita, che da sempre mi forniscono la forza necessaria per credere di potercela fare. Mi manchi ora che non sei piรน qui e spero che quando pronuncerรฒ questi ringraziamenti, potrai essere presente stavolta; ho giร  vissuto con estrema tristezza la tua assenza il giorno in cui ho discusso la Tesi di Laurea Triennale durante il โ€œperiodo rossoโ€ proclamato in vista del Natale 2020, sempre a causa della pandemia.

Ai miei amici universitari conosciuti frequentando i corsi previsti dalla Triennale, in particolare Doralice, Leonardo ed Andrea, con i quali ho instaurato relazioni indissolubili. Grazie per aver arricchito ogni mia giornata trascorsa allโ€™interno dellโ€™Universitร . Stima reciproca, fiducia, fratellanza e sorrisi accompagneranno sempre il nostro rapporto.

A tutti i compagni universitari che ho potuto vedere solo tramite una webcam durante il percorso di Laurea Magistrale, effettuato per la maggior parte del tempo fra le mura di casa, perchรฉ il Covid-19 ha consentito ad alcuni di noi di incontrarci di persona solo poche volte, senza neppure riuscire a riconoscerci a causa della mascherina posta sul nostro viso.

A tutti voi perchรฉ mi avete insegnato tanto e avete reso questi nove mesi pieni di vita. In particolare, ringrazio Christian, Paola Mi., Paola Mo., Viorica, Francesco, Alessandra e Roberta, che riescono ad โ€œIn-tendermiโ€, ovvero a โ€œtendere verso di meโ€ incessantemente e senza cristallizzarmi in forme diverse da quella che ritengo essere la mia, autentica. Coloro che non smettono mai di provare in tutti i modi a comprendere; le persone che mi hanno insegnato il significato della parola โ€œEsserciโ€, con la E maiuscola.

Ci tengo a ringraziare anche Paolo, collega di vita prima ancora che di rappresentanza. Grazie, perchรฉ nonostante siano emerse alcune divergenze, abbiamo sempre scelto di utilizzare il dialogo per confrontarci cercando una veritร  quanto piรน possibile โ€œoggettivaโ€. Grazie anche perchรฉ se non ti avessi incontrato, probabilmente, non sarei mai diventata prima rappresentate eletta dagli studenti per lโ€™Associazione Studentesca Controvento, ormai la mia seconda casa da ben tre anni e a nome della quale ricopro diverse posizioni allโ€™interno del Dipartimento di Scienze della Formazione dellโ€™Universitร  Roma Tre: Consigliera di Dipartimento in Consiglio di Dipartimento, Commissione Paritetica Docenti-Studenti e Consiglio degli Studenti; in questโ€™ultima detengo un ruolo specifico dedicandomi sia al settore Didattico che Culturale, al fine di poter migliorare, quanto piรน possibile, i servizi offerti dallโ€™Universitร .

Grazie anche a Liana, Paolo, Jacopo ed Angelica, membri della Compagnia Teatrale di Roma Tre insieme a me, compagni di viaggio e di risate, coloro che sono riusciti a farmi comprendere il vero significato della parola โ€œAmiciziaโ€ ed indirettamente mi hanno permesso di apprendere cosa volesse dire iniziare la giornata sorridendo a me stessa e allโ€™altro.

Un grazie ai miei amici โ€œLatinensiโ€ โ€ฆ โ€œfigli della Paludeโ€, sempre pronti ad aiutarmi nei momenti di difficoltร . Grazie Lorenzo Ma., Matteo Sco., David, Mattia F., Alessio, Simone, Riccardo, Ilyas, Matteo Pi., Mattia A., Raffaele, Davide, Daniel e Lorenzo M.

Grazie anche a Mabel, la mia responsabile di Tirocinio esterno, che giร  dal nostro primo incontro ha capito come valorizzare al meglio ogni mia capacitร  e competenza. Grazie per aver reso il mio tirocinio formativo una delle esperienze piรน produttive della mia vita: ora riesco finalmente ad esprimermi tramite tutte le arti che so esercitare. La danza, la recitazione, il canto, la scrittura, la parola ed il disegno sono adesso in perfetta simbiosi e coesistono per dare vita al mio approccio educativo e formativo volto alla concretizzazione e allโ€™uso di un atteggiamento intellettuale e veritativo che conduca alla liberazione del proprio sรฉ autentico.

Un grazie anche alla mia famiglia. A quella famiglia con la quale non mi riunisco da quindici mesi, sempre a causa del Virus. Grazie perchรฉ non avete mai smesso di supportarmi e sopportarmi. Un grazie speciale ai miei genitori. Dopo anni pieni di โ€œparoleโ€ siamo, finalmente, riusciti ad esprimere la nostra personale ed autentica โ€œparolaโ€, che ci ha consentito di riconoscerci come dei TU lโ€™un lโ€™altro conducendoci ad affermarci quali IO.

Ed infine un ringraziamento a me stessa. A quella ragazza di ventuno anni che in trentatrรฉ mesi รจ riuscita a concludere due percorsi altamente formativi, che le hanno fornito lโ€™opportunitร  di modificare il proprio modo di osservare se stessa, gli altri e il mondo: quello di Laurea Triennale in soli due anni scarsi e quello di Laurea Magistrale in nove mesi; a quella ballerina che ha capito come poter conciliare le proprie passioni con il suo futuro lavorativo; a quella Rappresentante degli Studenti che ha sempre usato il dialogo affinchรฉ i diritti di questi fossero rispettati; a quella bambina che per sette anni ha affrontato da sola lโ€™Anoressia ed ha, infine, trovato un modo per rinascere; a quella donna che, forgiandosi da un piccolo pezzo di metallo, sta facendo delle proprie competenze la chiave della sua vita aprendo un Blog, nutriamocidivita.com, dove poter scrivere articoli e creare contenuti per aiutare lโ€™altro; a quella studentessa che ha fame di conoscenza e che nonostante la fatica e gli ostacoli non rinuncerebbe mai ad imparare; a quella divoratrice di libri che ha scelto di continuare a vivere nonostante i gravi problemi di salute che le si sono presentati lungo questo intenso pellegrinaggio; a quella guerriera che anzichรฉ abbattersi e lasciarsi andare ha lottato, lotta e lotterร  fino alla fine perchรฉ sa che non si perdonerebbe mai di aver โ€œmollato la presaโ€. A quella persona quale sono, che desidera essere intesa e che รจ riuscita a trasformare le proprie parole in โ€œparola autenticaโ€, scrivendo, dialogando ed esprimendosi tramite le movenze del proprio corpo, rendendosi contemporaneamente fine e mezzo di comunicazione, cosรฌ vigoroso da incentrare su questa visione olistica del mondo il proprio approccio vitale, educativo e formativo.

A quel piccolo uovo che si รจ trasformato in bruco e poi in crisalide per divenire farfalla, alimentandosi di relazioni per curarsi nutrendosi di vita, affrontando ed accettando il processo di cambiamento che le consentirร  di dispiegare le ali per volare alto nel cielo.

-Giulia, Akali Pavan

.

Comments


bottom of page